Campello sul Clitunno e dintorni

 



 

Grazie alla sua posizione strategia, Borgo Campello è il punto di partenza ideale per visitare le città d’arte, i borghi e rilassarsi con passeggiate nella natura.

Campello sul Clitunno propone ai viaggiatori tante attività sia in inverno che in estate per godere pienamente le bellezze dell’Umbria.
Grazie ai suoi paesaggi e la fusione tra arte e cultura, l’Umbria è il luogo ideale per chi ama la natura e scoprire boschi, castelli e fantastici paesi.

Campello sul Clitunno

Immerso nel cuore della verde Umbria, Campello sul Clitunno offre un magnifico paesaggio, arricchito da un patrimonio culturale inestimabile.

È composto da due nuclei: Campello Alto (Castello) e Campello Basso (La Bianca).
Il Castello di Campello Alto, costruito nel X-XI secolo dal barone di Borgogna Rovero di Champeaux, conserva ancora intatte le sue mura. Distrutto da un incendio nel XIV secolo, fu ampliato nello stesso secolo così come lo vediamo oggi. I pozzi d’acqua e i forni in comune, la chiesa di San Donato e il profumo d’antico conferiscono un’atmosfera magica. Gli archi, le finestre e le piccole torri appartenenti alle antiche case – tutte perfettamente conservate – mantengono il caratteristico e originale aspetto tipico di un borgo fortificato.  Suggestiva la visione del Castello in notturna.

A valle, lungo l’antica via Flaminia, vi sono le Fonti del Clitunno ed il Tempietto sul Clitunno, Patrimonio UNESCO dal 2011.

Le Fonti del Clitunno sono l’area regina: un’oasi verde di pace e relax, dove è possibile passeggiare e godere dei rumori e dei colori della natura.

Il Tempietto sul Clitunno è una piccola chiesa, di cui ancora non si conoscono le vere origini, che si ipotizza sia dedicata a San Salvatore e attribuita ad epoca longobarda, e che racchiude in sé la storia e il mistero del luogo.

I Borghi

Sono innumerevoli le piccole pievi ed i borghi da visitare, nonché le città d’arte. Spoleto, Assisi, Spello, Bevagna, Montefalco, Trevi, Foligno, Gubbio, Cascia, Norcia e Perugia: questi sono solo alcuni dei centri più importanti a pochi minuti di auto dal Relais.

Qui potrete riscoprire le tradizioni enogastronomiche e artigianali locali.
Numerose botteghe artigiane di vetro, legno, ceramica, tessuti al telaio con disegni antichi ed eventi folcloristici in costume. Sarà come immergervi in un’altra epoca.

Attività all’aria aperta

Dalle escursioni al trekking, passando per passeggiate tranquille e rigeneranti nel verde.
Per gli sportivi, a pochi chilometri, è possibile trovare campi da golf, campi da tennis, maneggi, piscine attrezzate, rafting e parapendio.

Da non perdere, le Cascate delle Marmore che offrono la possibilità non solo di ammirare la bellezza delle acque, con un percorso a piedi, ma anche la possibilità di praticare sport come canoa, kayak e rafting.

 Per i bambini, a Scheggino è presente il parco tematico più grande del Centro Italia con al suo interno il parco divertimenti, i percorsi avventura e il rafting.

L’Umbria a tavola

L’Umbria è famosa per la buona tavola, l’olio e il vino.
Tarfufo, asparagi, erbe selvatiche, salumi e formaggi per stimolare le papille gustative.

Lungo “la strada del vino”, nei dintorni di Montefalco, ci sono numerose cantine dove degustare gli ottimi prodotti delle uve locali.
Assai famoso anche l’olio, di cui è possibile assaporare la vera essenza nei vari frantoi diffusi sul territorio locale.

Territorio